Come esporsi al sole in tutta sicurezza seguendo poche semplici regole

L'elioterapia ha molti benefici sulla nostra salute ma occorre seguire alcune regole per non correre rischi

#SabbioniBeauty
#SabbioniBeauty





L’estate finalmente è arrivata e si risveglia la nostra voglia di mare e di sole.

Come tutti sappiamo l’esposizione al sole, detta anche elioterapia, fa benissimo al nostro organismo e apporta molti benefici fra cui:

 
  • Stimolazione del metabolismo di calcio e Vitamina D;
  • Produzione della melanina;
  • Regolazione del ritmo di sonno e veglia;
  • Mantenimento della temperatura corporea;
  • Rilassamento di muscoli e articolazioni;
  • Sensazione di benessere e calore;

Occorre però fare attenzione agli effetti dannosi, seguendo alcune semplici regole.
 
SCEGLIERE LA PROTEZIONE SOLARE ADATTA AL NOSTRO FOTOTIPO

Come sceglierlo? Ve lo abbiamo illustrato in questo articolo clicca qui. La sua applicazione deve avvenire almeno venti minuti prima dell’esposizione, per poi proseguire con regolarità ogni 2/3 ore e dopo ogni attività come sport, docce e bagno in mare. Non utilizzate le creme solari dell’anno precedente, a partire dal 2005 le disposizioni dell'Unione Europea hanno aggiunto un nuovo requisito per le etichette dei prodotti cosmetici denominato "periodo post-apertura" o PAO (period after opening, in inglese). Generalmente le creme solari durano 12 mesi dall'apertura, se conservate in modo ottimale; ma spesso le lasciamo aperte nella sabbia e sotto il sole, e quindi potrebbero anche durare meno.
INDOSSARE IL CAPPELLO

La testa e il viso sono alcune delle parti più delicate del nostro corpo e occorre prendersene cura. Proteggersi con un cappello previene il foto-invecchiamento e evita eventuali malori dovuti al caldo eccessivo o la disidratazione. Ne esistono di tutte le fogge e i colori, con la tesa larga o stretta e sono estremamente di tendenza. Per i bimbi è fondamentale indossare sempre un cappellino perché sono molto più delicati degli adulti.
UTILIZZARE OCCHIALI DA SOLE

La luce ultravioletta, infatti, può essere pericolosa per la nostra vista e può causare malattie ai nostri occhi, per questo occorre sempre indossare gli occhiali da sole. Innanzitutto, verifica che abbiano la certificazione CE, questo significa che non permettono il passaggio di più del 5% dei raggi UV; inoltre, controlla la capacità di filtro dei raggi UV: sono preferibili occhiali da sole che riescono ad assorbire tra il 99% e il 100% dei raggi UV. Infine scegli sempre  occhiali da sole con il bollino “UV400”, questi ultimi infatti offrono un maggiore livello di protezione, pari al 100% di blocco dei raggi UV e riescono a bloccare le onde lunghe dei raggi UVA.
EVITARE L’ESPOSIZIONE AL SOLE TRA LE 11 E LE 15

in queste ore è infatti massimo l'irraggiamento e l'intensità dei raggi UvB (più pericolosi, perché penetrano più in profondità e sono responsabili delle ustioni).
INDOSSARE INDUMENTI PROTETTIVI

proteggersi con gli indumenti è utile ma occorre che siano di tessuto pesante, di colore rosso-arancio o scuro. I caftani o perei di cotone leggero e comunque tutti i tessuti che lasciano filtrare la luce non sono protettivi.
BERE MOLTA ACQUA

perché il sole tende a disidratarci. Bere almeno 2 lt di acqua al giorno è consigliabile, soprattutto quando ci si espone al sole e si ha bisogno di ristabilire la naturale idratazione del nostro corpo.


  
Vogliamo sfatare qualche mito fornendovi alcuni preziosi consigli
 
(fonte: focus.it):

 
# Il sole si prende anche quando il cielo è coperto: I raggi ultravioletti infatti attraversano le nuvole;

# Non è vero che sotto l’ombrellone non ci si abbronza, si riceve infatti più del 50% di tutti i raggi ultravioletti a causa del riverbero. Le creme protettive vanno messe anche all'ombra;

# Quando si fa il bagno si è esposti tantissimo alle scottature in quanto il 95% raggi Uv penetra nell’acqua;

# Anche se non vi piace la “riga degli occhiali”, occorre indossare gli occhiali sa sole: la radiazione solare raggiunge la retina, quindi gli occhiali con lenti scure non sono un optional;

# Occorre prestare moltissima attenzione ai bimbi: i bambini, soprattutto prima dei tre anni, non andrebbero esposti al sole senza indumenti, lenti scure e cappellino. Le scottature nei bambini si possono trasformare, una volta adulti, in melanomi.




 
A cura di Beatrice - 12 Giugno 2017
Leggi le recensioni
Perchè acquistare online?
Spedizione gratuita da 25€
Consegna su appuntamento
Spedizione in 48h
Confezione Regalo Gratuita
Campioni Omaggio
Servizio Clienti - Customer Care
Telefono
Servizio Clienti Online +39-0544-504333
Uffici e Punto Vendita +39-0544-460461
Lun - Ven 9:00-12:30
14:30-18:30